Skip to content

theselbmann

Jean de Santeul aveva ragione. E anche Eddie Murphy. E anche Charles Darwin.

Mentre tutti lavorano io vado in ferie.

Ma solo per qualche giorno.

Ovviamente ho scelto novembre, un periodo ottimo per recarsi in una zona dal clima morbido e mite come la Germania.

Io temo molte cose.

Tanto per cominciare, temo che mi stia venendo l’influenza, il che significa in modo pressochè inconfutabile che c’è qualcuno che porta sfiga.

Poi ho il sospetto che alcuni miei sentimenti antieuropei, antigermanici e antimerkeliani si siano diffusi anche fuori dai confini nazionali, tramite la rete, e che quindi io venga ‘trattenuta’ e interrogata, magari in tedesco.

E visto che nel frattempo l’Italia affonderà nella più nera crisi e l’eurozona scomparirà, io mi ritroverò come in The Terminal, con la differenza che, non avendo la faccia simpatica e il carattere affabile di Tom Hanks, verrò trattata malissimo da tutto il personale dell’aeroporto e non farò amicizia con nessuno. A volte me le cerco proprio.

Se tornerò, vi narrerò della mia esperienza in terra ariana, terra delle mie origini, terra che ha visto i natali dei miei padri.

Forse non lo sapevate, ma in Germania esisteva un certo Richard Selbmann che faceva dolci. Ecco una confezione di cioccolato da lui prodotta:

Speriamo che il mio cognome mi salvi dalla prigione.

Annunci

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: