Skip to content

theselbmann

Jean de Santeul aveva ragione. E anche Eddie Murphy. E anche Charles Darwin.

Avevo tanta voglia di casa, di caldo, di relax. Perciò avevo già deciso cosa avrei cucinato stasera. Avrei usato un po’ dei fagiolini verdi che mi sono rimasti nel surgelatore da mesi e che cerco sempre di evitare.

Li avrei usati perchè quando c’è un problema, lo affronto.

Avrei usato un po’ di cipolla. Ne avevo messe da parte un po’ e mi chiedevo se fossero ancora buone. L’avrei usata perchè ogni tanto mi piace tornare indietro e vedere come stanno le cose che ho lasciato da parte. Il più delle volte, stanno bene. Anche oggi.

Avrei usato dei wurstel. Ne avevo una confezione da tre, avanzata dalla mia famosa Cena del Ringraziamento. Li avrei usati perchè ne avevo proprio voglia.

Ecco qui, un wurstel lo metto in padella gagliardamente sminuzzato e due li adagio sulla mia nuova piastra, che me li pappo con maionese e ketchup. Che delizia! Mi ci faccio la mia pasta preferita: le mezze maniche. Sono molto soddisfatta della maestria con la quale sto mescolando gli ingredienti, con l’abilità che metto nell’apparecchiare.

Il sapore è squisito, il wurstel è proprio buono. Ed è una di quelle cose sulle quali non si può assolutamente risparmiare. Bisogna comprare quello buono, sano, saporito, con dentro meno schifezze possibile. Cibo tedesco, roba ignorante! Che bontà

Accendo il televisore, guardo un po’ di TG. Si parla di Germania, di bund tedeschi. Su, su, mica vorrete rovinarmi questo wurstel! Giro su Rai3, inizia Floris. Aaah bene, mi piace guardare questi stronzi che chiacchierano, sentiamo che dicono. Madò che bontà sto wurstel. E’ economico, sazia, sta bene con le verdure, con la pasta, con le salsine, si mantiene in frigo per mesi e mesi, è saporito…l’unico difetto è che… che…

…che è tedesco.

Floris, io ti odio. Ma la faccia di Shulz me la devi far vedere proprio quando mangio un ottimo wurstel?!

Annunci

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: