Skip to content

theselbmann

Jean de Santeul aveva ragione. E anche Eddie Murphy. E anche Charles Darwin.

Al freddo e al gelo, si è aperta la stagione dei congressi del Pdl, anche nella verdeggiante Toscana. Esatto, dove ha casa Sting, dove fanno il vino buono e hanno quel simpatico accento. E poi Siena, con il Palio, gli agriturismi, le Contrade…una terra magica, raffinata e rustica al tempo stesso.

A proposito di Siena, dove eravate il 19 gennaio scorso dopo cena? Se eravate sintonizzati su La7, stavate certamente guardando Piazza Pulita. In quella puntata si parlava di un fatto particolare. Corrado Formigli vi avrà raccontato di come a Siena tanto del dibattito politico si svolge sulle nomine al Monte dei Paschi. Vi avrà portato testimonianze dell’esistenza di un meccanismo che ha qualcosa di perverso, che ha fatto sì che il Pdl finora vivesse un insano connubio con il centrosinistra, schieramento di maggioranza nel capoluogo di provincia, ed evitasse volontariamente di svolgere come si deve il suo naturale ruolo di opposizione. Basti pensare ci sono 6 consiglieri comunali del Pdl a Siena, ma a Piazza Pulita l’unica che è stata segnalata come di vera opposizione è stata Laura Vigni, sola consigliera di Sinistra e Libertà.  Insomma, una situazione piuttosto imbarazzante, che lascia un bel po’ di amaro in bocca soprattutto ai movimenti giovanili ed universitari vicini al centrodestra, che scalpitano per portare aria di rinnovamento e aspirano al recupero di una sana contrapposizione politica.

In questo clima non facile da gestire, si apre il congresso del Pdl anche nel senese…

…CONTINUA A LEGGERE SU NOTAPOLITICA.IT

Annunci

Tag:, , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: