Skip to content

theselbmann

Jean de Santeul aveva ragione. E anche Eddie Murphy. E anche Charles Darwin.

Si chiama amore, impegno reciproco, capacità di essere uno il sostegno dell’altro. Lo stato non viene prima dell’individuo e non viene prima di tutto questo. Lo stato non può “concedere” a due persone di sposarsi, può solo prenderne atto e riconoscere quel rapporto. E deve farlo con equità, perché quel che non possiamo accettare è che situazioni simili siano regolate con leggi diverse e – magari – discriminatorie.

 

 

C’è un istituto che riconosce e tutela le persone che decidono di presentarsi come una coppia davanti alla società a cui appartengono. Quell’istituto si chiama matrimonio. Immaginare soluzioni diverse, casi di esclusione, distinzioni in punta di diritto ci sembra solo l’ennesima trovata statalista per complicare le cose…

 

 

…CONTINUA A LEGGERE SU RIGHTNATION.IT

Annunci

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: