Skip to content

theselbmann

Jean de Santeul aveva ragione. E anche Eddie Murphy. E anche Charles Darwin.

Mentre in Italia sembrava essere tornato l’autunno, in barba a qualsiasi sana regola dettata dal risaldamento globale (che quando serve non c’è mai), a Barcellona si schiattava di caldo. Lo so perchè me lo diceva la mia amica a Barcellona.

La cosa mi invita moltissimo, e poi con lei, my little mierd, non ci vediamo da troppi mesi, e questo non va bene. E poi l’ultima volta che sono andata a Barcellona ero ancora nel mio periodo rosa: forever single, forever slim, forever student, forever discoteca e vestivo spesso di rosa. Ci andai in estate pienissima e tornai in Italia con le lacrime agli occhi. Ero devastata dal sofferto distacco.

Basta, è ora di prendersi una pausa! Scappo da Roma! Mi fiondo a comprare dei biglietti aerei a buon prezzo e decido di concedermi una piccola vacanza, direzione Spagna, Barcellona.

E mentre mi puzzo di freddo, my little mierd mi dice che devo portare solo i seguenti item: cappello di paglia, fotocamera, ray ban. Mi manda questa foto:

Tutta felice metto in valigia il minimo indispensabile. Viaggio leggera, bagaglio a mano. Comprerò la crema solare sul posto. Tornerò bellissima e abbronzata, ancora puzzolente di Spagna. Tornerò con 10 anni di meno, dopo aver fatto shopping selvaggio e aver rispolverato il mio spagnolo (ah! come ero brava una volta in spagnolo…).

Sul bus, mentre mi reco a lavoro con il mio bel bagaglio a mano, pronta per la partenza senza passare da casa, ricevo un messaggino WhatsApp. E’ my little mierd che mi dice che fa freddo e piove.

E io spero solo che gli dei non mi rompano i coglioni, perchè stavolta mi recherò personalmente sull’Olimpo e allora tremate perchè qui…

…uno o più culi verranno spaccati.

Annunci

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: