Skip to content

theselbmann

Jean de Santeul aveva ragione. E anche Eddie Murphy. E anche Charles Darwin.

bob
Il 17 e il 18 dicembre, ovvero domani e dopodomani, ci saranno i test preselettivi per il concorso per diventare professori odiati dai giovani.

Come la penso su questo concorso è cosa facilmente rintracciabile. Quindi, mi sono chiesta: perché cazzo lo faccio?

Molto semplice. Lo faccio come un quattordicenne farebbe un tiro a una canna.

Sai, stai lì e dici: ma no, io non fumo, non mi piace…

E gli amici: daaaai, come? non vuoi provare? Daaaai! Lo fanno tutti! Solo un tiro!

E tu: e va bene dai, un tiro solo eh…

Così io non volevo iscrivermi. Poi tutti mi dicevano, daaaai, come? non vuoi provare? Daaaai! Lo fanno tutti! Solo la prova preselettiva!

E io: … e va bene dai, solo la prova preselettiva però eh!

Così domani andrò a passare il tempo, a incontrare un sacco di sfigati di varie età, con varie storie e di varia estrazione sociale, tutti ugualmente in attesa del posto fisso, e mi verrà la depressione profonda. Tutta gente che si è esercitata con il simulatore del test con le ascelle sudate, nei ritagli di tempo, ed ha letto di bambini dai nomi incredibili che compongono senza motivo poligoni utilizzando triangoli equilateri assolutamente a cazzo di cane.

Preparatevi a consolarmi. Sarò psicologicamente distrutta. Poi vi racconto!

Intanto beccatevi le reazioni entusiaste dei pischelli che domani non andranno a scuola per via del concorso! Sono bellissime! Valgono tutta l’esperienza!

viva il concorso

viva il concorso 2

viva il concorso viva il concorso 3

Tag:, , , , , , ,

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: