Skip to content

theselbmann

Jean de Santeul aveva ragione. E anche Eddie Murphy. E anche Charles Darwin.

Devo averlo già detto da qualche parte. Fatto sta che gli anni passano e non si parla d’amore allo stesso modo. Anche se forse, e dico forse, l’amore è un po’ quello, cioè è un po’ lo stesso di sempre. Anche se , a giudicare dal modo in cui se ne parla, non sembra proprio. O sì?

Seguitemi un attimo perché ho bisogno di chiarezza. Pensate all’espressione fare l’amore. Bellissima. Fare. Ai tempi di quando la Contessa era giovane si diceva fare l’amore quando due persone erano fidanzate. Ci ho messo un po’ a capirlo. Ed è bello perché effettivamente due persone che si fidanzano iniziano a fare il loro amore, lo fanno, lo plasmano, lo costruiscono, lo modellano. Per noi fare l’amore è fondamentalmente avere un rapporto sessuale, con l’eccezione che lo fai con sentimento, altrimenti si dice in un altro modo. E ok.

Nelle ultime settimane ho avuto conferma di qualcosa che a dire il vero già sospettavo, ma della quale non avevo la certezza.

Il linguaggio dell’amore è cambiato.

E io sono rimasta irrimediabilmente indietro. Sono invecchiata, non c’è proprio niente da fare. Appartieni ad una generazione diversa quando non riesci a capire fino in fondo il  codice espressivo di chi è più giovane di te. Così scopro che man mano essere fidanzati ha completamente perso il significato che aveva prima. Anzi, non si dice quasi più.

Prima si diceva che si era fidanzati. Poi che si stava con qualcuno. Adesso ci si vede.

Mi vedo co uno, me ce sto a vvedè.

Ma attenzione, vedersi con qualcuno non significa… che ne so… che magari avete iniziato ad uscire per conoscervi un po’, per vedere se magari c’è spazio per un rapporto più profondo, assiduo, coinvolgente. Se ti stai vedendo con qualcuno, oggi, al 90% già scopate. Se ci esci, o magari addirittura ti ci frequenti, praticamente manca poco che andiate a vivere insieme, forse sei incinta e probabilmente le vostre rispettive famiglie si sono già conosciute. Fidanzarsi oggi equivale ad avere l’anello e aver versato il primo acconto per il ricevimento di nozze.

Ho fatto alcune prove. Ho chiesto a giovani intorno ai 20 anni di età, cosa si intende per vedersi con qualcuno. Tutti, e con tutti intendo dire proprio tutti, alzano gli occhi, si guardano intorno, sorridono imbarazzati dicendo bbeeeeee, vedersi, cioèèèèè, inzomma…. diciamo cheeee. Al che io incalzo, cioè, si scopa? E loro, bbbeeeeee diciamo cheeeeeee anche sìììì, cioèèèèèè…..

Io ve lo dico, mi rivolgo soprattutto a chi ha dalla trentina in su. Se la vostra sorellina più piccola vi confessa che se sta a vvedè con qualcuno, non è più vergine. Ok? Non dite che non vi avevo avvisato. Oggi è diverso da quando eravamo piccoletti noi? Mi sono spiegata?

Bene.

Sì, lo so, è scioccante.

C’è bisogno di un po’ di romanticismo:

Tag:, , , , , , ,

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: