Skip to content

theselbmann

Jean de Santeul aveva ragione. E anche Eddie Murphy. E anche Charles Darwin.

Il sindaco è un maiale e il suo compito non è certo quello di risolvere problemi. Spende i soldi dei contribuenti come vuole, preferibilmente in cose inutili o magari in cose che fanno colpo e gli garantiscono la rielezione. Forse a Paperopoli non c’è il Patto di Stabilità ma i politici somigliano a quelli delle nazioni vere, delle città vere. E poi a Paperopoli c’è un problema di intercettazioni telefoniche. Cioè, un problema simile a quello delle intercettazioni telefoniche.

Paperone fiuta l’affare ma sbaglia tiro stavolta. Stranamente. Perché pensa che in fondo alla gente non importa più di tanto della privacy, visto che ormai mettono tutto in rete e via discorrendo. Pensa che tutti vorranno sapere cosa pensano gli altri di loro. Funziona in modo semplice, quando chiudi una telefonata, per qualche secondo puoi ascoltare cosa dice il tuo interlocutore dopo aver messo giù. Sono secondi che nessuno controlla. Secondi durante i quali vivi quell’interregno tra te al telefono e te che riprendi a fare quello che stavi facendo. Quanti di noi rispondono al telefono affaccendati in qualcos’altro e dopo aver chiuso la chiamata dicono che palle che palle che palle? O anche semplicemente oh niente era quella rompicoglioni di mia suocera. Immaginate che ognuno di noi potesse avere accesso a quei secondi del suo interlocutore.

paperone

Paperone pensa che chiunque vorrebbe sapere la verità. Ma cos’è la verità? Archimede lo avverte, se la gente sapesse di essere ascoltata non direbbe mai la verità, non sarebbe mai naturale. Ma Paperone è ostinato e così il telefono che mette sul mercato rovina amicizie di una vita, rapporti d’amore, vite intere. Si dicono tante cose al telefono. E si dicono tante cose anche una volta che hai messo giù il telefono. Poi la verità sta nei gesti, nelle cose che fai, in come ti comporti, ma soprattutto sta dentro, in quel posto nel quale non vorresti far entrare nessuno.

La gente inizia a sentirsi violata e incazzata e Paperone è costretto a ritirare dal mercato il suo prodotto. L’accesso alla verità ad ogni costo produce esattamente il contrario di quello che si immagina. L’intrusione nella vita privata delle persone genera mostri, la violazione della privacy è un errore apocalittico e irreparabile.

I maniaci del controllo sono avvisati, così come  giustizialisti, gli strapuri e i moralisti.

Topolino manifesto politico sempre!

Tag:, , , , , , , , ,

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: