Skip to content

theselbmann

Jean de Santeul aveva ragione. E anche Eddie Murphy. E anche Charles Darwin.

Chi ha seguito la mia piccola odissea del concorso a cattedra sa che alla fine, con tanto sudore e con poca speranza, ce l’ho fatta. Tra nove giorni sono disoccupata, ma ho passato un concorso pubblico per diventare prof di inglese.

Aspeèèè, mica è così facile! Secondo il fantastico Ministero dell’Istruzione e di svariate altre cose, io mi ero laureata troppo recentemente per poter partecipare ad un concorso a cattedra. Eh sì…proprio così. E non ero manco abilitata all’insegnamento, a differenza degli altri insegnanti abilitati e con anni di scuola alle spalle che, a differenza mia, non hanno passato le prove.

Così decisi di fare ricorso e venni ammessa con riserva. Il resto è storia recente. Nonostante i miei SOLI 30 anni e nessuna abilitazione, sono del tutto idonea per fare la prof di inglese. O almeno così ha stabilito il concorso.

Ebbene, niente di fatto. Mi hanno sbattuto fuori dalle graduatorie che ho faticosamente ottenuto, nelle quali tra l’altro mi hanno anche dato meno punti di quanti ne meritassi e ho dovuto protestare e non mi hanno manco detto ah ciao, abbiamo ricevuto la tua protesta, puppa.

Nel frattempo, dicevo, ancora qualche giorno e starò con le pezze al culo. E passerò la mia disoccupazione dando fondo ai miei guadagni per fare battaglie legali al solo fine di cercare di spiegare al Miur che il loro bando faceva schifo, che ha mortificato ennesimamente i giovani e la meritocrazia e che forse sarebbe il caso di darsi una svegliata, in questo paese.

Ovviamente in tutto ciò sono un puntino umano contro la gioiosa macchina statale, senza volto, senza nome, senza responsabili, senza identità. Un’entità che mi si vuole far credere che stia lì per me, anzi… che io ne sia parte integrante! Magari mi si dice pure che agisce per la mia tutela, dandomi servizi, opportunità, roba che mi serve. Chissà come mai poi mi ritrovo a dovermi difendere da quella stessa entità anonima.

Qualche volta se piove merda e qualcuno deve metterci un ombrello e chi chiamerai? Mi servirebbe l’avvocato degli Acchiappafantasmi…

louis

…e le sue arringhe

E io che temevo di annoiarmi, senza lavoro…

Tag:, , , , , , , ,

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: